Piccola pasticceria/ Ricette d'autore

Financiers

financiers-29

I Financiers sono piccoli dolcetti tipici della tradizione francese, molto umidi e soffici, generalmente a base di mandorle. La loro peculiarità è che sono fatti con soli albumi e sono perciò perfetti da preparare per smaltirne l’eccesso quando per esempio si prepara la crema pasticcera, senza dover ricorrere alle solite meringhe o alla meringa italiana.

Altra cosa che li contraddistingue e che dona loro un aroma inconfondibile è l’uso del beurre noisette, che si ottiene facendo sciogliere lentamente sul fuoco del burro, filtrandolo e rimettendolo sul fuoco finchè non assume un bel colore nocciola.

financiers-13

Il nome financiers pare derivi dal fatto che tradizionalmente vengono cotti in stampi rettangolari che ricordano la forma di un lingotto e dalla fama che hanno ottenuto nel distretto finanziario di Parigi.

La ricetta proposta da Assunta su ifood è di Pierre Hermé e appena l’ho vista ho pensato subito di provarla in occasione della festa della mamma, visto che la mia adora i dolci da forno con la frutta secca, quelli essenziali, buoni e senza tanti fronzoli, proprio come questi.

Semplici e velocissimi da preparare, io li ho trovati deliziosi… Ora non mi resta che scoprire se la mia mamma sarà d’accordo con me!!!

Lo stampo che ho utilizzato è quello da finanzieri di Silikomart.

financiers-29

Financiers

Ingredienti per 12 financiers

115 g di burro

20 g di farina di nocciole

60 g di farina di mandorle (io ho usato farina di mandorle non spellate che è più aromatica)

150 g di zucchero a velo

50 g di farina 00

140 g di albumi

2 g di lievito per dolci

mandorle a fette o a filetti per guarnire (mia aggiunta)

Procedimento

Far sciogliere il burro in un pentolino, filtrarlo e rimetterlo sul fuoco finché non assume un bel colore nocciola. Farlo raffreddare.

Nel frattempo setacciare la farina con lo zucchero a velo e con il lievito, unire la farina di nocciole e quella di mandorle e setacciare una seconda volta tutto insieme.

Unire gli albumi e il burro nocciola tiepido e mescolare con una frusta a mano fino ad ottenere un composto omogeneo e liscio.

Riempire 12 stampini rettangolari da finanzieri con l’impasto ottenuto, cospargerli a piacere con mandorle a fette e infornare in forno preriscaldato a 180°C in modalità ventilata per 10/15 minuti (a me ne sono voluti 15).

Lasciar raffreddare un pochino negli stampini, sformarli e farli raffreddare completamente su una gratella da pasticceria prima di servirli.

financiers-collage

financiers-32

Con questa ricetta partecipo al contest di Coccole di dolcezza – Albume… che guerra sia!

Contest

You Might Also Like

11 Comments

  • Reply
    cristina
    6 maggio 2015 at 22:25

    Non sapevo questa cosa del burro nocciola ! Io con i financiers…non ho feeling per nulla: ne ho fatti di diversi tipi (e mai pubblicati) ma non mi convincono. Non so se sbaglio qualcosa nell’esecuzione ma per i miei gusti restano troppo compatti. Trovo invece che come base per un dolce al cucchiaio siano perfetti perchè sono umidi e non richiedono la bagna. Questa ricetta sarà perfetta per il mio prossimo contest: tieniti pronta ! Ciao Vanessa

    • Reply
      tra zucchero e vaniglia
      7 maggio 2015 at 13:55

      Mah, sei piuttosto esperta per sbagliare qualcosa nell’esecuzione. Questa è la prima ricetta che provo, ma girando in rete ho notato che parecchie altre non contemplano il lievito tra gli ingredienti… che possa essere questo che fa la differenza? Inoltre sia in una versione di Santin che in una di Felder si prevede un riposo in figo dell’impasto crudo di almeno 6 ore, come per le madeleines. Sicuramente le proverò non appena avrò degli albumi da smaltire… poi ti faccio sapere come vanno gli esperimenti. Grazie di essere passata, un abbraccio.

      • Reply
        Cristina
        1 giugno 2015 at 18:47

        Vanessa, grazie mille per al tua ricetta (nel caso ti fosse sfuggito puoi mandarmene quante ne vuoi: quel che mi preme è farne una raccolta da avere a disposizione sempre). E grazie per le tue precisazioni. Ci studio un po’, vediamo se ottengo risultati più soddisfacenti !

  • Reply
    VALENTINA
    21 settembre 2015 at 13:41

    complimenti, devono essere buonissimi!

  • Reply
    ropa55
    9 ottobre 2015 at 6:41

    Molto golose brava.

  • Reply
    Giulia CookEatLove
    20 ottobre 2015 at 14:52

    ogni volta che capito sulla tua pagina rischio di mordere lo schermo!!
    Fai foto sempre più belle!

    • Reply
      tra zucchero e vaniglia
      22 ottobre 2015 at 13:39

      Grazie Giulia! Non che tu scherzi eh… diciamo che mi impegno. A volte riesco a scattare decentemente a volte no… ma sto studiando!

  • Reply
    In cucina ci pensa Simo
    14 aprile 2017 at 8:42

    Che piccoli tesori da assaporare. Proverò a farli, anche se non ho gli stampi così …

    • Reply
      trazuccheroevaniglia
      17 aprile 2017 at 15:34

      Ciao Simona! Sono molto buoni, e li tengo sempre presenti quando ho albumi da smaltire…

    Leave a Reply

    CONSIGLIA Frittata di spinaci